SìAmo Rodengo Saiano
lista civica per l’ambiente, la solidarietà e la trasparenza

Comments

Fermiamo la nuova farmacia!

458 cittadini chiedono al Commissario di sospendere la costruzione della farmacia, rimandando la decisione alla prossima amministrazione democraticamente eletta.
La raccolta firme è stata promossa dalle minoranze: Patto civico, Radici e futuro, SiAmo Rodengo Saiano


farmacia-firme

Comments

Nuova farmacia. Il commissario chiede l'opinione dei cittadini. Ecco la nostra:

Non serve un altro edificio per la farmacia comunale. Se il Comune vuole avere un edificio di proprietà, cosa che condividiamo, lo trovi in un immobile già esistente, invece di distruggere il verde pubblico. Negli ultimi anni Rodengo Saiano ha perso più di 50 ettari di verde. I parchi sono necessari.

leggi la lettera inviata al Commissario

Comments

La nuova farmacia distrugge l'intero parco

Abbiamo scritto una lettera al Commissario del Comune di Rodengo, dott. Pasquariello, perché abbiamo saputo che vorrebbe collocare la nuova farmacia comunale a fronte strada in via Marconi, andando a distruggere completamente il parco.
Siamo fortemente contrari a questo progetto perché:
- non tiene conto della volontà del consiglio comunale;
- una farmacia comunale già c’è;
- in paese servono più parchi e più zone di aggregazione dei giovani, non di meno.

leggi la lettera

Comments

SìAmo da Guinness...

Mattia Inverardi, dal 12 luglio 2018, sostituisce Alessio Berretti in Consiglio Comunale. Un incarico da record, durato per una sola riunione… Nel frattempo, a causa delle dimissioni del sindaco Andreoli, viene commissariato il Comune e sciolto il Consiglio Comunale.

leggi la sua presentazione


Mattia Inverardi

Comments

Il Comune vuole costruire una nuova farmacia. Siamo contrari.

Costruire un edificio per la Farmacia Comunale non ci sembra una priorità per Rodengo Saiano. Condividiamo l’idea di avere uno stabile di proprietà pubblica, ma siamo contrari a ottenerlo eliminando un parco in centro al paese.
Alessio Berretti

leggi l’intervento del nostro consigliere Alessio Berretti

Comments

Donne e religioni - dibattito a S. Salvatore

volantino CUS

Comments

Scuola dell'infanzia Fenaroli: parliamone pubblicamente

Abbiamo chiesto al Sindaco Andreoli di inserire negli argomenti all’ordine del giorno dell’ultimo consiglio comunale un confronto sull’attuale situazione problematica della scuola dell’infanzia. Il Sindaco ce lo ha negato, senza motivare le sue ragioni per iscritto, come gli abbiamo chiesto. Continueremo a richiedere un dibattito pubblico su questo argomento, che riguarda tutti i cittadini.

leggi la richiesta

Comments

25 aprile

registri

Ci sono capitate tra le mani le fotocopie dei registri dell’anno scolastico 1944-1945 della scuola di Rodengo Saiano, in cui gli insegnanti annotavano gli eventi significativi.
Abbiamo pensato potesse essere utile trascriverli e divulgarli. Abbiamo due versioni, tutte senza commento perché pensiamo non ne abbiano bisogno:

Comments

SìAmo Rodengo Saiano vota No

Questa riforma toglie potere ai cittadini.
Condividiamo la posizione dell’
Associazione Nazionale Partigiani per la difesa della Costituzione.

Anpi per il NO

Comments

Festa degli alberi


ortoparco novembre 2016
Con la piantagione del 13 novembre l’arboreto ha raggiunto le 100 specie differenti!

Comments

Dimissioni consigliere Porteri

Il nostro consigliere Tiziana Porteri, dopo cinque anni e mezzo di presenza attiva, rassegna le dimissioni, per consentire l’alternanza dei ruoli. Le succede Mariuccia Andreis, prima in lista per preferenze e già consigliere comunale per SìAmo nella scorsa tornata amministrativa.

leggi la lettera di dimissioni

Tiziana e Mariuccia

Comments

Scuola dell'infanzia: la situazione oggi

SCUOLA DELL’INFANZIA FENAROLI:

Aggiornamenti
Il Comune ha deciso di mantenere il
finanziamento di 230.000 euro complessivi per le famiglie che hanno figli che frequentano scuole dell’infanzia. La quota totale è invariata rispetto allo scorso anno, ma è diverso il criterio di distribuzione: non più una quota “a pioggia” per l’abbattimento della retta (70.000), ma l’intera somma in quota percentuale progressiva: dal 60% a chi ha fino a 8.000 euro di isee al 10% per chi ne ha fino a 28.000

Il nostro parere:
- La quota stanziata dal Comune (soldi pubblici di tutti noi cittadini) ci pare giusto vada a coloro che ne hanno più bisogno. Chi è “ricco” può pagare l’intera cifra da solo, senza bisogno di aiuti.
- I soldi destinati alla scuola dell’infanzia, sono molti:
circa 1.000 euro a testa medi. Sappiamo che qualcuno si lamenta dicendo che siano pochi, ma a noi pare uno stanziamento più che adeguato per una scuola che chiede a chi la frequenta una retta medio-alta.
- La scuola Fenaroli ha in pendenza una
sanzione, il cui pagamento è stato stabilito da una sentenza della Cassazione, per un danno all’erario. Dovrà pagare diverse centinaia di migliaia di euro nei prossimi anni. Sostiene di poterlo fare “da sola”, ma contemporaneamente sostiene di non poter fare a meno del contributo di 70.000 euro del Comune. La contraddizione è evidente. Dato che i soldi che la scuola chiede sono dei cittadini, ci sembrerebbe giusto che la scuola dicesse pubblicamente a quanto ammonta la sanzione, come intende pagarla e perché può trovare fondi straordinari per una cifra pazzesca e quelli per la gestione ordinaria deve invece chiederli al Comune.

Conclusione
Secondo noi, la questione si risolverebbe in modo giusto per la comunità e pacifico per tutti chiedendo di istituire una scuola dell’infanzia statale.
La Fenaroli potrebbe continuare il suo operato e le famiglie potrebbero scegliere se preferiscono una scuola religiosa (con una retta che supera i 200 euro mensili) o laica (pagando la sola mensa).

Comments

Consiglio comunale dell'11 luglio 2016: come abbiamo votato e perché

Leggi qui la sintesi del Consiglio Comunale.

Comments

Germogli di pace: auditorium gremito

Il confronto tra diversi credo è stato aperto, rispettoso e molto apprezzato. Per noi è una tappa importante di un percorso verso una società più tollerante e pacifica. Invitiamo a collaborare con noi tutti coloro che sono interessati.

Grazie a:
Mario Maviglia, dirigente scolastico provinciale, che ha moderato il dibattito
Fabio Corazzina, sacerdote cattolico
Mattia Inverardi, buddista
Said Megras, comunità islamica
Adriano Moratto, movimento nonviolento
Fabio Zanotti, unione atei e agnostici razionalisti
Anne Zell, pastora valdese


germogli_9b

germogli_3b

germogli_5b

germogli_8b

Comments

Germogli di pace


germogli_VOLANTINO_a


germogli_VOLANTINO_b

Comments

Basta veleni!

Manifestazione contro tutte le nocività di Brescia e per il diritto alla salute e al futuro.

per info, visitate
la pagina Facebook di “Basta veleni!”, coordinamento dei comitati ambientalisti bresciani:


basta veleni_volantino

Comments

Scuola dell'infanzia pubblica e privata

Quanti comuni in provincia di Brescia hanno una scuola dell’infanzia pubblica? Quanti abitanti della provincia possono quindi scegliere tra scuola pubblica e scuola privata? Alcuni dati come contributo al ragionamento sulla scuola dell’infanzia a Rodengo Saiano.

leggi il documento

Comments

Scuola dell'infanzia: aggiornamenti

Stasera al consiglio comunale si è discusso della scuola dell’infanzia. La sanzione, secondo quanto dice il consiglio di amministrazione dell’ente morale privato Fenaroli, è ridotta a un terzo, quindi ammonta a 500.000 euro circa. Il consiglio di amministrazione dice che la può pagare “da solo”, con un mutuo di quindici anni. Secondo noi, bisogna precisare il significato di questo “da solo”. La scuola sta in piedi unicamente con il contributo del Comune, che ammonta a centinaia di migliaia di euro l’anno. Possibile che la scuola abbia bisogno di essere costantemente finanziata per la gestione ordinaria e trovi ora, improvvisamente e autonomanente, i soldi per una multa così consistente?

Il nostro ragionamento qui.

Comments

Lettera delle maestre al nostro consigliere e risposta

Le maestre dell’Ente Morale, scuola privata dell’infanzia “Fenaroli”, hanno divulgato un testo dai toni discutibili rivolto alla nostra consigliera Tiziana Porteri, senza peraltro recapitarglielo personalmente. La nostra consigliera ha risposto, con lettera recapitata a mano e di persona alla direttrice, lo scorso venerdì mattina.

leggi le lettere

Comments